KARIMA SU VOGUE.IT

A sentirti cantare difficilmente si crederebbe che sei italiana: raccontaci di te e di come hai iniziato ad avvicinarti alla musica
La musica ha sempre fatto parte di me, mi ha accompagnata nel mio percorso di crescita. Anche nei momenti più dolorosi c’era, mi ha supportata. Mio padre mi ha battezzato con il reggae e con la musica africana degli anni ’70, la sua grande passione per i vinili è diventata fin da subito pane quotidiano per me. Per molti anni della mia vita ho vissuto la musica come un gioco, un mezzo grazie al quale potevo sfogarmi. Poi però è successo qualcosa di particolare che mi ha fatto rendere conto quanto la musica potesse essere profondamente importante per la mia vita: un giorno in un periodo di estrema difficoltà, mia madre mi ha regalato un album di Mariah Carey e nella dedica mi ha scritto di ascoltare attentamente la canzone Hero. Ricordo ancora l’emozione provata nel sentire quella canzone. Per me è stata un’iniziazione, da qui ho preso consapevolezza del fatto che la musica sarebbe stata la mia strada, la mia “salvezza”. In questa canzone Mariah dice: “c’è un eroe se guardi dentro nel tuo cuore, non devi aver paura di chi sei, c’è una risposta se arrivi nel profondo dell’anima e la ferita che hai, svanirà“. Click here to read more.. »

Noura Mint Seymali “Tzenni” (Glitterbeat Rec.)

Worldmusiccentral.org

There are all sorts of female vocals out there. There are the pop divas whose vocals trill endlessly up and down scales with the same ferocity of a cat after a laser pointer. There are the sweetly, angelic vocals that are laid out over quietly lush tracks like a sticky treacle. There are the ubiquitous pop queen du jour who all sound like mice fed a steady diet of cocaine laced sugar. Each type has their place as mood and music demand. But the female vocals that most catch my attention are the full-throated vocals of women with something to sing about – women with substance. While skilled, some of the more popular vocals always strike me as contrived, where with rawer vocals there’s no place to hide the real woman. So, when Mauritania’s Noura Mint Seymali’s Tzenni, out on the Glitterbeat label on June 20th, turned up in my review stack I found myself completely blown away. For any unsuspecting listener that sly, knowing half smile Ms. Seymali wears on the cover of Tzenni as she poses with her ardin is more than an invitation – it’s a warning because the delicious bite of her music and vocals are bad ass cool. Click here to read more.. »

AFRODISIA TOUR DATES 2014

25/4 Afrodisia dj’s – Rialto (RM)

10/5 Karima – Rialto (RM)

14/6 Classica Orchestra Afrobeat -Radio Europa Festival (PG)

21/6 Khalab/Sissoko – Pantelleria (TP)

21/6 OY – Terre di Siena Valdelsa Festival

18/7 Karima – Arezzo Wave

26/7 Khalab/Sissoko – RIC, Rieti Invasioni Creative

26/7 Bafoulabe – Trasimeno Blues (PG)

26/7 OY – Acusmatiq (AN)

28/7 OY – Festival Colline (Prato)

4/8 Baba Sissoko Black Rock - Locomotive Jazz (Lecce)

16/8 Dj Khalab – Ariano Folk Festival (AV)

13/9 Melt Yourself Down – Liverock Festival (SI)

3/10 Bafoulabe feat. Badara Seck – Festival Musica dei Popoli (FI)

25/10 Fatoumata Diawara – Festival Musica dei Popoli (FI) - TBC

30/10 Baloji – “Afropolitan” REF14@PELANDA

31/10 LV vs. Fawda Trio - “Afropolitan” REF14@PELANDA

1/11 OY – “Afropolitan” REF14@PELANDA

1/11 Baloji – Festival Musica dei Popoli (FI)

3/11 o 4/11 première “Finding Fela” – Immagini e suoni del mondo (FI)

22/11 Classica Orchestra Afrobeat feat. Bambino Diabate e Baba Sissoko – Bologna

AFRODISIA SU TWITTER
AFRODISIA È ANCHE SU